Francesca Manetta2019-08-05T13:30:00+00:00

Project Description

Artist Profile

Francesca
Manetta

Artist Profile

Francesca Manetta

La ricerca di Francesca Manetta è radicata nella memoria, nelle storie d’infanzia.

Spesso attinge alle fiabe e alla letteratura per approdare a una personale narrazione, in cui si intrecciano elementi reali e onirici. La realizzazione della mise en scène, che l’artista cura personalmente in ogni suo aspetto, è una parte fondamentale del lavoro, caratterizzato da un uso “pittorico” della tecnica fotografica e da immagini in cui si fondono figure umane, luoghi e atmosfere di volta in volta ombrose o evanescenti.

Fondamentale in tutto il suo percorso, oltre alla formazione in campo scenografico, sono gli studi di danza classica e contemporanea (ha fatto parte di un corpo di danza acrobatica) e la passione per il teatro.

B I O G R A F I A

Francesca Manetta è nata nel 1979 in provincia di Bergamo. Si diploma al Liceo Artistico e successivamente si laurea con lode nel corso di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera con il prof. Enrico Mulazzani, di cui sarà assistente durante l’anno accademico 2006/2007.Dopo gli studi accademici, si specializza presso l’Ecole Internationale Jacques Lecoq di Parigi (corso LEM).
All’attività scenografica affianca quella artistica, prediligendo la fotografia e l’installazione, spesso contaminando generi diversi.
La prima mostra personale è Incipit (2011) presso Biffi Arte a Piacenza, un’esposizione in cui vengono presentate sia opere fotografiche che installative. Seguirà nel 2012 Playing Don Chisciotte presso Numen Arti Contemporanee (Benevento), per poi approdare nel 2013 a Milano presso Nur Gallery con la personale dedicata al progetto fotografico Dancing With Myself (catalogo Arsprima e mostra a cura di Silvia Bottani). La videoinstallazione di Dancing With Myself è inserita nella programmazione di Visualcontainer, unico distributore di videoarte in Italia, mentre un estratto della mostra è presentato al Museo MACS di Romano di Lombardia.
Dal 2009 ad oggi ha partecipato a mostre collettive con diverse gallerie. A Napoli partecipa al progetto itinerante Divieto di Affissione a cura della galleria Numen Arti Contemporanee, mentre in Francia è ospite a Nizza presso la Galerie Depardieu per Carte Blanche AloccoVernissage III. Partecipa, inoltre, alle rassegne di videoarte Interferenze (a cura di Ivan D’Alberto e Visualcontainer) e Liaisons, a cura di Cristina Gilda Artese e Alessandro Trabucco.
Con Arsprima presenta in anteprima per MIA Fair 2016 il progetto Firebird, che sancisce il sodalizio artistico che lega l’artista a Gilda Arte Contemporanea.Partecipa, inoltre, a concorsi per la promozione di artisti emergenti.

Artwork

Esposizioni e Progetti Speciali

PER INFORMAZIONI E DISPONIBILITA’ DELLE OPERE

Scrivici