Antonio Di Falco2019-08-05T13:08:31+00:00

Project Description

Artist Profile

Antonio Di Falco

Artist Profile

Antonio Di Falco

Antonio Di Falco è alla continua esplorazione del mondo interiore sino a voler scandagliare le emozioni più profonde.

La sua arte fatta di segni, simboli e archetipi si contraddistingue per la incessante ricerca di una forza di gravità interiore che va al di là della velocità dei tempi che il mondo impone. Le opere dell’artista rappresentano dei flash istantanei delle proprie sensazioni e delle proprie ferite, riportando alla continua riflessione sulla necessità di vivere le proprie emozioni, anche le più forti, al fine di renderle eterne nel successivo ricordo. I materiali utilizzati dal caratteristico colore caldo sono fortemente legati alla natura, alle tradizioni e alla propria terra di origine.

Le opere bidimensionali eseguite su pannelli di legno pressato (comuni nei cantieri edili) sono caratterizzate da una evidente stratificazione di colori naturali che alternano parti morbide a parti levigate; l’autore alterna nell’eseguirli gesti carezzevoli a interventi sempre più forti e incisivi, utilizzando carboncini naturali, che scorrendo lungo le stratificazioni si frantumano rendendo eterno quel momento. Le sculture realizzate con pezzi di albero restituiti dal mare in burrasca e raccolti dalle spiagge della propria terra, si caratterizzano per il minimo intervento da parte dell’artista che le riporta ad una nuova vita riconoscendone aprioristicamente una nuova forma.

B I O G R A F I A

Antonio Di Falco è nato a Napoli nel 1973. Nel 2007 si trasferisce a Milano ed è proprio durante gli anni trascorsi in questa città che si avvicina al mondo dell’arte: da sempre appassionato di pittura, disegno e fotografia segue mostre e approfondisce l’arte contemporanea. Ciononostante, la sua città natale, Napoli, continua ad essere inesauribile fonte di ispirazione per la sua bellezza naturale, nonché ricchezza culturale ed artistica.
Il percorso dell’artista è iniziato con l’esplorazione di una sfera surreale e metafisica per poi approdare negli ultimi anni ad una visione più introspettiva ed intimistica, mantenendo comunque intatto il forte legame con la terra natia.

Ha esordito al pubblico nel 2015 al concorso collettivo di arte contemporanea “EXPOARTEITALIANA” presso la Villa Bagatti Valsecchi, curata dal Prof. Vittorio Sgarbi e voluta dalla Regione Lombardia, con l’opera “Le Conseguenze dell’Incuria”. Dal 2016 ha partecipato a diverse mostre collettive: nel marzo 2016 ha partecipato alla mostra collettiva “VERITAS FEMINAE – ART CONTEST” a Matera presso la Casa Cava nel cuore dei Sassi di Matera, poi la partecipazione alla mostra collettiva “LIBERA ISPIRAZIONE” (2015), presso le sale delle Terrazze del Castel dell’Ovo di Napoli. A Luglio 2018 – “GILDA CONTEMPORARY ART” ha presentato la sua personale dal titolo “ATTESE”  curata da Cristina Gilda Artese, che da quel momento ne segue e cura l’evoluzione e la ricerca in un lavoro costante di affiancamento.
Dal 22 Settembre al 31 Ottobre 2018 – partecipa alla mostra collettiva “SUPERFICIE VARIABILE”, nel suggestivo contesto del Centro culturale Fatebenefratelli di Valmadrera (Lecco); la mostra, promossa e prodotta dall’associazione arsprima e curata da Cristina Gilda Artese ha rappresentato una sintesi interessante sui materiali quale strumento espressivo dell’arte contemporanea.

Artwork

Esposizioni

PER INFORMAZIONI E DISPONIBILITA’ DELLE OPERE

Scrivici