OrNot Magazine 15

Marco Pariani

OrNot Magazine 15

Marco Pariani

6 settembre 2018, ore 18

a cura di Giuseppe Frangi

Presentazione di OR NOT 15 rivista monografica di anomalie contemporanee
edizioni arsprima

giovedì 6 settembre alle ore 18 presso la galleria Gilda Contemporary Art in via San Maurilio 14 a Milano, sarà presentato il nuovo numero di: Or Not, rivista monografica di anomalie contemporanee edita dall’associazione arsprima sotto la direzione artistica di Cristina Gilda Artese e dedicato all’artista Marco Pariani.
Il numero 15 della collana è stato curato dal critico Giuseppe Frangi. Sono presenti nel numero un intervento dell’artsta Luca Coser ed una intervista a cra dello scrittore Gianluca Mercadante.

Il caso di Marco Pariani (Busto Arsizio, 1986) è un caso emblematico per capire quali siano i nuovi territori che la pittura sta sperimentando. Il suo è un curriculum diviso tra le due sponde dell’Oceano, con personali che spaziano da Los Angeles a Düsseldorf e Ginevra. La pittura di Pariani è quindi figlia di una cultura globalizzata che è difficile assegnare ad una tradizione piuttosto che all’altra; una cultura visiva che non conosce frontiere e che ha una propensione a portare all’estremo le potenzialità del mezzo pittorico. Nel caso di Pariani è interessante anche il discorso generazionale: lui fa parte di una leva di artisti che tra Europa e Stati Uniti vivono la pittura come spazio di libertà e anche come piacere creativo. È una generazione di pittori liberati da ogni complesso, che avanzano senza darsi troppe regole e irrompendo sulla scena con soluzioni di grande energia. Il riferimento può andare, tra le due sponde dell’Oceano, ai casi di Katherine Bernhardt, agli esponenti della scuola di Cluj o, per stare in Italia, a Tiziano Martini.
È una generazione di artisti trasversale alle tradizioni come sono trasversali ai generi: la pittura di Marco Pariani sfugge ad esempio alla schematizzazione che la vorrebbe categorizzare come pittura “astratta”. Piuttosto sembra di assistere alla costruzione di una nuova figurazione che abbia azzerato i riferimenti del passato e tenti di impostare un nuovo alfabeto. Altro aspetto di grande interesse nell’esperienza di Marco Pariani è lo sperimentalismo tecnico che lo porta a incrociare tante diverse tecniche pittoriche sulla stessa tela, grazie ad una conoscenza sempre più matura di ciascuna tecnica. Il percorso sulla tela diventa così un percorso di continue scoperte delle potenzialità inedite che ciascuna tecnica svela nel momento in cui si innesta con un’altra.
Il numero di “Or not” è quindi un’occasione di conoscere da vicino l’ultima produzione di Marco Pariani ma anche di tastare il polso della pittura in questo frangente di millennio.” Giuseppe Frangi

Durante la presentazione saranno presenti Giuseppe Frangi, l’artista e l’editore; verrà anche annunciato il protagonista del prossimo numero di OR NOT la cui uscita è prevista per dicembre 2018.

Sito ufficiale